La locanda del viaggiatore

Trattoria e pizzeria di antica tradizione

L’epoca dei Veneziani

Una delle più vecchie case di Albaredo. La troviamo indicata, non nel suo aspetto definitivo, nelle mappe d’estinto del Callegaris del 1680. Acquista l’aspetto attuale nel secolo diciottesimo. In questo e nel seguente è adibita a locanda prima e ad albergo poi con posta per cambio cavalli e rimessa carrozze.

Corona d’oro

Nome dato alla locanda ancora al tempo della Regina Cornaro che, venduto il regno e la sua isola di Cipro ai Veneziani, è venuta ad oziare ad Asolo e nel Barco di Altivole. La famiglia Cornaro aveva ville anche a Cavasagra e a Piombino Dese.

Albaredo, Gennaio 1996

.

La dove nasce il Sile, l’acqua sgorga dalla terra come per magia. Silenziosa e limpida senza sosta e quasi per incanto ad un passo da questa magia, fin dal lontano 1680, si trova indicata nelle mappe del Callegaris ad Albaredo l’attuale fabbricato.

Prima come locanda e albergo poi, con posta, cambio cavalli e rimessa carrozze “Corona d’oro” prende il nome dalla prima proprietà della regina Cornaro.

La famiglia Mason fin dai primi del ‘900 conduce da generazioni di bisnonni, nonni, Vittorio e Gina per arrivare al figlio Stefano la trattoria pizzeria “Corona d’oro”.

Qui puoi scegliere fra pizza superbamente interpretata, leggera e digeribile e una cucina frizzante e gustosa.

La trattoria gode di una clientela variegata che ritorna con gran piacere alla presenza di una cucina che sfrutta al massimo le corti e orti locali per arrivare alla vera chicca che unisce la magia delle sorgive del Sile con il loro pesce sapientemente proposto da Stefano come anguille, trote e gamberi.

La famiglia Mason sa unificare le vicende della storia della “Corona d’oro” ai condizionamenti del territorio in particolare sul suo bene più prezioso: l’acqua del Sile.

Ad Albaredo alla Corona d’oro hanno saputo rinnovare la tradizione con quel pizzico di frizzantezza che di certo non guasta.

 

Dulcis in fundo non dimentichiamo il baccalà fatto con tradizione e passione da mamma Gina.

Completa il tutto l’ampia scelta di vini di varie regioni che fanno esaltare la cucina Mason.

Buon appetito